lunedì 25 novembre 2013

I consigli di mamma Ventu: il bagnetto!

Buongiorno mammine!
Oggi per la serie "I consigli di mamma Ventu" voglio parlarvi del bagnetto, un momento della giornata importantissimo per i nostri piccolini e pure per noi.
Perché dico questo? Perché é un ottimo modo, a fine giornata, per far rilassare i nostri demonietti e avvicinarli così all'ora della nanna.
Le domande che più son fatta da quando ho Maximilian sul bagnetto sono: ogni quanto devo fargli il bagnetto e a che ora.
Sembrano domande stupide ma son sicura che ogni neo mamma prima o poi se le è fatte.
Le mie personali risposte sono: quando c'è caldo il bagnetto è un momento che serve anche per rinfrescarli quindi si può fare tutti i giorni ma il sapone lo utilizzerei solo a giorni alterni perché lavare troppo spesso la cute, sopratutto quella dei neonati così delicata, può causargli piccole reazioni,arrossamenti, secchezza della pelle, perché si va a togliere il film idrolipidico necessario e fondamentale per la salute della pelle.
In inverno poi che c'è anche freschino io direi che un giorno si è uno no o anche ogni due giorni va più che bene; ovviamente non è che non li laviamo proprio nei giorni in cui non facciamo il bagnetto ma magari gli laviamo solo il collo, le orecchie, manine,piedini e viso. Il culetto non lo cito neanche perché quello ad ogni cambio pannolino va lavato, mi sembra ovvio.
L'orario in cui fare il bagnetto perplime alquanto moltissime mamme, in sostanza ci si divide tra due scuole di pensiero: chi prima, chi dopo cena.
Secondo me dovete fare come più vi viene comodo a voi mamme nel rispetto del bambino.
Il mio, per esempio, avendo problemi di rigurgito, non posso lavarlo proprio subito dopo cena però preferisco comunque non farlo prima perché il bagnetto é un momento di gioco, di rilassamento e, per me che lavoro, un momento in cui dedicarmi esclusivamente al mio piccolo quindi voglio farlo dopo cena con calma e tranquillità.
Le cose che tengo a consigliarvi su questo argomento sono poche ma credo importanti:

Dove fargli il bagnetto e come: Che voi abbiate la vasca o no vi prego di permettere al vostro bambino di prendere confidenza con l'acqua, di giocarci; il bagnetto non serve solo per lavarlo, anzi, a dire il vero serve molto di più per divertirlo, insegnarli a non aver paura dell'acqua etc etc.
Sarà più faticoso per voi e dovrete stare attente a tenerlo stretto ma sarà qualitativamente superiore per il vostro bambino e scommetto che tenete molto alla felicità del vostro bambino se siete qui a leggermi.
Vietate quindi questo tipo di bacinelle
Cristo ma chi le ha pensate.........
e anche queste
come fa a muoversi povero piccolino?

Gli asciugamani con i quali asciughiamo i nostri piccolini, non solo nel momento del bagnetto ma sempre ad ogni cambio pannolino; l'ostetrica del corso preparto ci consigliò di usare gli asciugamani in micro-fibra perché più delicati. Ed effettivamente aveva ragione, con quelli non si rischia di strofinare la pelle del piccolino causandogli arrossamenti, provare per credere, io uso sono quelli!

I saponi da utilizzare: io mi trovo benissimo con la marca Anthyllis.
clicca qui per il sito

Si trova online ma anche in Coop, é biologica, delicatissima e non costa uno sproposito.
Della stessa linea io uso anche l'olio e la crema idratante.

La pasta all'ossido di zinco: ne ho provate diverse, la migliore è la pasta di Hoffmann

Si trova in farmacia, é una manna dal cielo se il culetto é già arrossato o peggio ha le piaghette, a me ha risolto davvero la vita quando Max si era irritato da morire a pochi giorni dalla nascita.
Mi trovo bene anche con quella di Aveeno (ma l'inci non è ottimo)

Da non comprare assolutamente è quella della Fissan vi prego, non lo dico tanto per dire ma di ossido di zinco ne ha una fischiata, non aiuta un piffero la ricostruzione della pelle lesa, crea solo un film impermeabile sulla pelle che sì, sicuramente lo protegge dalla pipì ma in compenso non lo fa respirare.
É così potente che anche lavando con acqua calda e sapone vi garantisco che la mano continua a fare "attrito" sulla pelle del culetto, praticamente non riuscite a lavarla via.

Ed è tutto mammine, spero di esservi stata utile, fatemi sapere se avete anche voi dei prodotti da consigliare o altri espedienti per i bagnetti dei pargoli!

Alla prossima,




LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...