sabato 27 febbraio 2010

Un raggio di sole...


...finalmente un raggio di sole....mi lascio felicemente accecare da questo piccolo e debole raggio di sole...corro, con calma perchè non ho più l'allenamento sulle gambe che avevo l'estate scorsa, con calma perchè anche il fiato se ne è andato a farsi benedire, ma corro.
La corro tutta, questo è l'importante, non lasciarsi prendere dalla fatica nemmeno per un'istante, perchè se no rovineresti tutto e non saresti più contenta...stanca ma contenta...
Mi lascio prendere dalla gioia, immensa e speciale, che solo la corsa ha saputo darmi, quella gioia che ti fa rizzare tutti i peluzzi delle braccia e ti fa venire un pò di magone...solo perchè stai correndo, solo perchè è una stupenda giornata, solo perchè ti senti finalmente libera...
ci sono i bambini, miei soliti compagni di corsa, che ancora non sanno cosa vuol dire correrla tutta e così me li sorpasso tre o quattro volte, non è una grande soddisfazione ma quando gli passo accanto vorrei potergli dire qualcosa per incoraggiarli a riprendere ma come sempre un pò mi vergogno e quindi tiro dritto per la mia strada....tanto pochi metri più in là li rivedrò passarmi per poi aspettarmi ancora e via e via...
ci sono gli anziani, quelli che sono più agonisti di Baldini, quelli che godono a vederti faticare e ti dicono anche " ma dai tu che sei giovane!!! " ehhhh che pazienza devo avere io per non farmi prendere dalla rabbia...voi si che siete allenati da anni di corsa e vi divertite a prendere in giro me che non riesco a correre come vorrei...vi approfittate perchè sapete che ora siete in grado di correre più forte di me ma datemi il tempo di allenarmi e forse non avrete più occasione di passarmi affianco facendo le vostre solite stupide battutine...
Ormai devo pur essere vicino all'arrivo, sono stanca, tanto stanca, mi arrabbio un pò perchè non riesco più a prendere quella davanti ma non riesco neppure più a tenere dietro quella che era dietro e così mi giustifico un pò dicendo che è tanto che non corro e che "bella grazia" se riesco a correrla tutta, verrà poi il momento per migliorare il tempo...
Intanto mi passano i più veloci del lungo, quelli si che volano, come li stimo, so che presto arriverà anche il mio amore e che come solito mi darà un buffetto sulla coscia per dirmi "dai amore che ormai sei arrivata".... oh finalmente si intravede lo striscione d'arrivo, mi si affianca una ragazza, caspita, mi sembra più fresca di me, chissà se sta facendo il mio percorso oppure addirittura il lungo, oh bhè non mi farò certo passare anche da te, penso, me la tengo un pò affianco, non ci guardiamo ma ci respiriamo e sappiamo che se continuiamo così una delle due all'arrivo farà la volata... io amo il rischio, mi piace sentire l'adrenalina che scorre nelle vene, sono stanca morta, ho male ovunque ma non rinuncio al mio momento...so che se la tengo lì ancora un pò poi mi fregherà e così la stacco quel tanto che basta per tenermela dietro, penso, se è stanca quanto me non riuscirà a passarmi....e sta lì, è la mia ombra, è la mia gara, ormai mancano 100 mt, riconosco ormai le facce amiche, il fotografo, quello che prende giù i nomi e il mio amore...è questo che mi ci voleva, il mio amore che mi guarda arrivare...un ultimo sforzo, il cuore che ormai scoppia, ma nulla ormai può fermarmi, non c'è più dolore, non c'è più stanchezza, ci sono solo io che volo al mio traguardo.


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...